lunedì 15 gennaio 2018

Il Segreto della Sorgente


TRAMA


Sono in molti a credere che lei sia quella giusta, l’Erede della Luce, colei che, in un universo dominato dalla scienza e dalla tecnologia del Presidente Molov, risveglierà la parte più profonda degli individui. Ne è convinta la sua compagna Miril, hanno fede in lei la mutante Ipsia e il Maestro Elor e soprattutto gli abitanti delle Terre Libere di Vaior, l’ultimo baluardo di vera libertà. Ma a non credere in sé stessa è proprio Lil, distrutta dai sensi di colpa per la scomparsa del suo mondo e incapace di fare i conti con un destino che le ha già portato via quasi tutto.




Eppure per Lil non c’è più tempo. Nelle Terre Libere nulla è come appare. Valika, sua futura guida spirituale, è la prima ad aver rinnegato gli ideali più puri e il fanatismo delle vestali del Santuario, unito alla brama senza fine di beni materiali, minaccia lo scoppio di una guerra fratricida. 

L’unica soluzione è raggiungere la Sorgente di cui parla un’antica Profezia. Ma a sbarrar la strada a Lil è il peggiore dei pericoli nei quali possa imbattersi un essere vivente, la negazione stessa della vita. E proprio coloro di cui ha più bisogno saranno i primi a tradirla.


LA MIA OPINIONE

L'attesa è stata ripagata, senza dubbio. Quando pensi che Luca Rossi abbia esaurito le cartucce per stupire, lui fa uno sforzo e ti smentisce. Rispetto al secondo volume della saga ho riscontrato sicuramente un passo avanti, nella narrazione come nella caratterizzazione dei personaggi, dove non ho riscontrato alcun paradosso bensì grande coerenza. Una caratteristica stupenda dei suoi romanzi è quella di incollare il lettore alle pagine: quando si inizia la lettura e si entra nel vivo della narrazione, è difficile prendersi una pausa prima del finale.

Come dissi in passato - anche nelle dirette Instagram - Luca è uno dei rarissimi autori auto-prodotti che non sembra per nulla auto-prodotto; La copertina è stupenda (e io sono un fanatico delle copertine), il contenuto è ben scritto e organizzato, mentre è ottima l'impaginazione e non ho riscontrato particolari refusi. Le scene "erotiche" non mancano nemmeno in questo volume, e devo dire che le ho apprezzate.

La mia paura più grande, dopo la lunga attesa per l'uscita di questo terzo volume, era quella di non ricordare tutti i dettagli della storia e dovermi rileggere il secondo volume. Devo dire che sono bastate poche pagine affinché tornasse alla mente tutto il plot e il vissuto della protagonista, e questo è un altro plauso da attribuire all'autore. Non vedo di leggere opere future di Luca Rossi, a mio avviso il miglior autore autoprodotto (almeno, tra quelli che ho avuto la fortuna - o sfortuna, a volte - di leggere). Bravo!



Volume I: I Rami del Tempo

Volume II: L'Erede della Luce

Nessun commento:

Posta un commento